Book-pills | "Seta", Alessandro Baricco


"Aveva con sé l’inattaccabile quiete degli uomini che si sentono al loro posto. Ogni tanto, nelle giornate di vento, scendeva attraverso il parco fino al lago, e si fermava per ore, sulla riva, a guardare la superficie dell’acqua incresparsi formando figure imprevedibili che luccicavano a caso, in tutte le direzioni. Era uno solo, il vento: ma su quello specchio d’acqua, sembravano mille, a soffiare. Da ogni parte. Uno spettacolo. Lieve e inspiegabile."
 -Alessandro Baricco, "Seta"

6 commenti:

  1. Ciao Tiziana, bellissima la fotografia ma, dato che in questi giorni sto leggendo "I pesci non chiudono gli occhi" dell'amatissimo Erri , purtroppo dal confronto ne deriva che ..... tutto il resto e' noiaaaa....almeno per me ... Un saluto affettuoso Dani :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniella, letto! Come darti torto? Secondo me Erri De Luca è il miglior scrittore italiano degli ultimi decenni.
      Un abbraccio a te!

      Elimina
  2. Bello il libro che si legge in un fiato, e brava come sempre, tu che sai "raccogliere " e "trattenere" le frasi che a volte fanno riflettere e a volte, cosa da non poco, "invitano" alla lettura;))
    Ti abbraccio:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace condividere qualcosa che possa cambiare la giornata a chi legge!
      Se qualche volta ci riesco, questo blog assume valore!
      Abbraccio a te!!!

      Elimina