Coprire lo shatush: capelli, come ritornare al caro monocolore

Brownie per capelli golosi; riflessi caldi tra i toni del rosso e del cioccolato.

Eh sì, capita di annoiarsi dinnanzi lo stesso shatush, rimasto in auge stagione dopo stagione. Che fare allora? L'alternativa al bicolor tanto famoso è ritornare al vecchio e caro monocolore.

Coprire lo shatush è abbastanza semplice, anche in casa (in modalità fai da te, o con l'aiuto della mamma o di un'amica fidata!) in fin dei conti il procedimento è lo stesso delle tinte che andavano a coprire la ricrescita naturale dei capelli. 

Per coprire lo shatush
il segreto risiede nell'applicazione della tinta e il tempo di posa. Il colore scelto dovrà essere applicato prima sulla base (per 25-30 minuti) quindi sulle tonalità più scure, poi si passa sul resto delle lunghezze (dove basteranno 10 minuti di posa), fino alla punte (normalmente quest'ultime sono la parte più chiara).

Piccola parentesi. Per chi si stesse chiedendo: ma sei anche una parrucchiera? No! Confesso però che mi rilassa e mi diverte molto "giocare" con i capelli. Chiusa parentesi.

Come applicare il colore sui capelli senza disastri?
Per applicare il colore il modo uniforme su l'intera capigliatura munitevi di pennello da parrucchiere (alcuni kit per il colore fai da te ne sono già provvisti), un pettine a coda lunga (vi aiuterà a separare i capelli in ciocche sottili), una mantella da parrucchiere per evitare di macchiare gli abiti e un recipiente in plastica dove preparare il colore.

Il consiglio è di dividere i capelli in due grandi ciocche, grazie ad una semplice riga centrale; iniziare da questa ad applicare il colore, via via fino coprire l'intera base più scura dei capelli. Legate i capelli e dedicatevi a qualche sana lettura su Encanthè (cof cof). Dopo 25-30 minuti circa, distribuite il resto della tinta sulle lunghezze.

La scelta del colore per coprire lo shatush dovrà essere di una o due tonalità più scure. 
Naturalmente se invece di scurire i capelli desiderate un biondo solare, è consigliabile vivamente affidarsi al parrucchiere esperto. Per le tinte calde, come castano, cioccolato, ramato, nessun problema, sarà davvero facile passare al colore desiderato senza l'aiuto di interminabili pomeriggi dal parrucchiere, invasi  da quei soliti discorsi e da quelle riviste su chi ha fatto cosa, chi ha visto chi, chi cornifica l'altro.

Io ho coperto lo shatush scegliendo il brownie di Alexa Chung, che trovo davvero caldo per la prossima stagione, ricco di riflessi, adorabile su carnagioni perlate, occhi chiari, perfetto con un bel rossetto rosso sulle labbra.

P.S. dopo questi lavori di manutenzione non fate mancare ai capelli una maschera nutriente, come quella al cioccolato (da preparare con le proprie sante manine) e da applicare una volta ogni due settimane per la propria beauty-hair routine…
Ah quasi la dimenticavo, eccola: Bellezza: maschera capelli al cioccolato


9 commenti:

  1. Ciao, ottimi consigli. Non sono una parrucchiera però anchi'io mi diverto a fare il colore ai capelli, è l'appuntamento che ho tutti i mesi con mia madre e mia sorella ;-D

    Al prossimo consiglio
    www.looklikeamodel.it

    RispondiElimina
  2. Io sono indecisa se farlo o rimanere bicolore rossa... o anzi, diventare bicolore viola :P ma terrò a mente questo tuo post in caso prendessi coraggio e decidessi di tornare Castagna u_u

    RispondiElimina
  3. finalmente tanta di quella gente che si è affidata a pessimi parrucchieri saprà come riprendere il giusto colore :)
    Bel post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la serie "solo una spuntatina" e via 30 centimetri di capelli! :) I parrucchieri, non tutti, è gente pericolosa!

      Elimina
  4. Quanto attuale questo post! Due settimane fa sono andata dal parrucchiere per la tinta e alla fine ho deciso di tenere lo shatush l'avevo ripreso verso settembre e mi scocciava buttare già via i soldi (in effetti però di mesi ne erano passati). Ora da qualche giorno sto letteralmente destestando i miei capelli e lo shatush e non vedo l'ora di toglierlo. La coerenza!:)

    RispondiElimina
  5. Hi! I know this is kinda off topic but I was wondering which blog platform are you using for
    this website? I'm getting fed up of Wordpress because I've
    had issues with hackers and I'm looking at alternatives for another
    platform. I would be awesome if you could
    point me in the direction of a good platform.

    Here is my web blog: Clash of Clans Hack Tool (www.reddit.com)

    RispondiElimina
  6. Ciao ! Allora il tuo articolo mi ha ispirata! Infatti è gia' da un po' che cerco di coprire lo shatush! Uffa spero di riuscirci. Sono una castana scura e la parrucchiera mi ha fatto uno shatush ramato. Il problema è come coprirlo? Provai già con il nero ma ho la carnagione molto bianca d mi abbatte abbastanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! Per coprire lo shatush devi semplicemente riprendere la tua base, ovvero scegliere un castano scuro. Tieni presente però che le tinte già pronte nella miscelazione sono sempre un pizzico più scure di quanto vedrai sulla confezione. Quindi nel tuo caso potrebbe andare bene anche un semplice castano.
      Dal momento che i capelli sono sul ramato, e non biondi, applica su tutta la capigliatura la tinta, lascia in posa, 35/40 minuti. Massaggia bene gli ultimi 5 minuti di posa, prima di procedere con il normale shampoo.

      Il ramato, come tutti i rossi, sono tinte che vanno via del tutto molto lentamente, quindi al sole potresti vedere dei riflessi comunque leggermente ramati. Il risultato però è sicuramente omogeneo, senza stacco di colore.
      Ripeti dopo un mese o due la stessa tinta, vedrai che andrà via ogni residuo di ramato.
      Spero di esserti stata d'aiuto!
      Fammi sapere! ;))
      Tiziana

      Elimina