Book-pills | Non ora, non qui, Erri De Luca



"Ma io crescevo senza modelli capaci di suscitarmi emulazioni. Ci sono poveri per i quali il ricco non è un'aspirazione. Ci sono poveri, in sostanze e in spirito, renitenti alla leva. Se dal banco non rispondevo al professore che mi rivolgeva la domanda non completata dall'alunno presso la cattedra, non era per solidarietà. Non ne provai per i miei coetanei. Ero ostile a quel metodo di istigare uno a sopravanzare l'altro, per temperamento non per convinzione.
Il male che mi insegnavi a riconoscere, io lo vedevo causato dalle persone. Mi sorvegliavo per non procurarlo, perché anche un rossore risparmiato ad un altro fa parte delle proprie responsabilità. Non tutti ebbero una madre che spiegava il male. La calma mi isolava. Scansavo le fitte competizioni alle quali si è chiamati in quell'età a viva forza. La concorrenza che secondo alcuni porta a distinguersi a me mostrava il contrario, producendo comportamenti uguali."
- Erri De Luca, Non ora non qui

Ci sono libri che sono come bere un bicchiere d'acqua: limpida, trasparente, dissetante. Un bicchiere nel quale di riflesso arriva la tua immagine.
Quello citato è uno dei molteplici momenti intensi del libro "Non ora, non qui", una delle mie letture estive. Nel passo scelto sono presenti i temi portanti della narrazione; un'infanzia, il rapporto con la madre, il modo di intendere se stessi, gli altri, i silenzi e le distanze di chi cresce. 
Un libro che ho letto con una matita accanto, raramente scorrevo una pagina senza aver sottolineato qualcosa.

8 commenti:

  1. Bellissimo, un incanto. Sai, anche io sottolineo quello che più amo di un libro.. Ma raramente sottolineo una frase per ogni pagina! :D
    Mi incuriosisce questo libro.. già dal passo che hai scelto!
    L'estraniarsi dagli altri, la mancanza di competizione non per pigrizia o mancanza di spirito ma per assenza di necessità.. sono tematiche che mi interessano.
    Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un libro che ho amato. Anche a me non era mai capitato di sottolinerare così tanto un libro. Erri de Luca è lo scrittore italiano che al momento mi ha rapita. :)

      Elimina
  2. Non ho mai letto neanche un libro di Erri De Luca ma la citazione che riporti è interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è stato il primo libro scritto da Erri de Luca. Il suo genere è molto introspettivo, mi piace per questo. :)

      Elimina
  3. Non conosco questo libro ma voglio prenderla ! De Luca mi piace. Brava a fare post anche culturali e profondi che mettono a nudo queste emozioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, mi piace rendere il blog un po' leggero e un po' più profondo. Nella vita ordinaria in fondo siamo così.

      Buona domenica! :)

      Elimina
  4. Quest'estate, prima di comprare nuovi libri, mi sono imposta di finire tutte le letture lasciate in sospeso o non ancora iniziate... ma sicuramente "Non ora, non qui" sarà uno dei prossimi acquisti in libreria! Sono davvero curiosa di scoprirlo, e da come ne hai scritto credo non me ne pentirò :)

    Elena
    http://www.agooglyeyes.com/

    RispondiElimina
  5. lo aggiungo alla mia wishlist!
    Di Erri De Luca ho letto "Montedidio" e l'ho trovato speciale, magnifico. Anche in questo libro gravita intorno all'infanzia, al rapporto con la città e con gli adulti.

    RispondiElimina