Fashion Week romana: l'Accademia Altieri & i suoi new talent


In tutto questo scorrere veloce di abiti, luci e suoni come ogni settimana della moda che si rispetti, c'è un appuntamento che mi sta particolarmente a cuore: quello con l'Accademia Altieri  di Moda e Arte
In questi giorni (ancora fino alla mezzanotte di oggi) è possibile scoprire e votare i lavori dei new talent dell'accademia grazie rispettivamente alle pagine Youtube e Facebook, voti che serviranno a decretare il vincitore del premio Web.

Il contest si concluderà il 10 Luglio con la sfilata di abiti ispirati all'architettura gotica del XII secolo. In questa competizione creativa sono coinvolte due giurie: una composta da blogger, in cui ho il piacere di partecipare, l'altra composta da esperti con addetti ai lavori come Alessandra Moschillo e Stella Jean.

Nelle pagine web segnalate, potrete vedere l'anteprima delle creazioni di questi ragazzi: un assaggio del loro mondo. Nei video le loro voci sono puntualmente attraversate dall'emozione; pronunciano spesso la parola sogno, e consentitemi, sembrano parlare proprio una lingua diversa rispetto a stilisti ormai sull'Olimpo.

Un appuntamento che mi sta a cuore per varie ragioni: sicuramente per il modesto contributo che sono chiamata a dare, e soprattutto perchè rivedo me in loro, seppur in modo diverso.  La voglia  di mostrare e non dimostrare (come sosteneva il caro Fellini) però è sempre la stessa!

Questi giovani stilisti godono di un lusso in più: quello di sperimentare, anche sbagliando. Privilegio che i grandi nomi sentono di non poter percorrere; la paura di fare un passo falso, di ricevere critiche spesso diventa il miglior modo per silenziare la creatività.

Immagino i ragazzi dell'Accademia Altieri perdere ore di sonno per quell'abito, mangiare un pasto frugale, tra tessuti, disegni, aghi, fili che ti ritrovi la sera ovunque, anche addosso. Tra i miei ricordi da bambina ricordo una zia; faceva la sarta ed insegnava ad altri ragazzi. Tutti i suoi lavori li conservo gelosamente. Ricordo perfettamente quanta aspettativa c'era dietro quei centimetri di stoffa apparentemente inanimata; quanta emozione nel vedere un abito finito e la puntuale insoddisfazione per un dettaglio che non cade come dovrebbe.
Per tutto questo sarà difficile "giudicarli" ma cercherò di fare del mio meglio. 
Naturalmente vi terrò aggiornati, prossimamente su questi schermi!



3 commenti:

  1. In bocca al lupo per il tuo lavoro e soprattutto a questi giovani stilisti con l'augurio, permettimi di usare le tue parole, di non silenziare mai la loro creatività :)

    RispondiElimina
  2. I love your blog I greet you and invite you to my blog

    RispondiElimina