Grazia.it & Blogger we want you: "ci parli di lei, signorina..."

P.S. Allego foto

Ma sì, dai, se tutta la blogosfera (o quasi) che mi circonda lo fa perchè non buttarmi anch'io?
Dove? Tranquilli cari lettori, cado sul morbido, precisamente su Grazia.it.

Mi sembra di stare in uno di quei colloqui motivazionali. Con tutte le raccomandazioni degli esperti: non stare braccia conserte, sorridi ma non troppo, spalle dritte, nessun ticchettio, fai domande, attenta ai dettami della comunicazione non verbale. Però sii te stessa, eh?
Certo! Da quale parte di me, quella delle doppie punte vado bene?
Io a vendermi, mi vendo molto male. Detto ciò, proseguiamo.
Dunque - dicevamo - che buona parte della blogosfera made in Italy partecipa al concorso "Blogger We Want You", e quindi anch'io mi metto in fila, ma non pensar male cara redazione di Grazia. Non sono una che se gli altri si buttano dalla finestra... Bensì seguo quello che la mia testolina sforna alla velocità della luce. Roba da acceleratore di particelle del Cern di Ginevra!
Come questo blog, pensato un anno addietro. Volutamente multitasking, come tutte le donne, me compresa. Interessata a tante di quelle cose che ho perso il conto. La fotografia, la moda, la cucina, la scrittura, la lettura, solo per citarne qualcuna. In fin dei conti, sono proprio questi gli ingredienti di Encanthè. Un blog che segue la stessa logica dei post-it attaccati sul frigo: annotare tutto ciò che mi piace/ispira.
Da grande (o almeno prima della menopausa) vorrei diventare una giornalista, ma è dura. Non demordo, ma pare che intorno ci sia quella cosa lì. La crisi. Lo diciamo piano piano, sottovoce, alla Marzullo. Che ne abbiamo tutti le tasche piene (si fa per dire), e comunque, non vuole diventare una triste scusa per non fare e non provare...
Vedo con favore questo concorso, per l'importanza con cui osservi il mondo dei blogger; ma io son di parte! Mi piace il taglio fresco di Grazia, multitasking anch'esso. Ci trovi tutto, anche quello che non sapevi di voler sapere. 
Okay, ai colloqui non si sfodera tutto questo delirio. Però, in effetti, questo non è un colloquio. Ed io, stavolta, mi concedo di essere veramente me stessa (doppie punte a parte!).

Ah sì, i canali che seguo maggiormente su Grazia.it sono: IT Fashion e IT Lifestyle.

Bene, posso andare?
Mi farete sapere... immagino.
Grazie, Grazia.

La battuta scontata è d'obbligo!



3 commenti:

  1. bellissimo post!!!! bacione

    http://www.lefamilledelamode.blogspot.it/2013/01/iceberg-fashion-show-fall-winter-201314.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, apprezzo molto il tuo/vostro sostegno! é una delle cose più difficili parlare di me stessa... ;-)
      Meglio spiegare il funzionamento dell'acceleratore di particelle del Cern!
      Kisses

      Elimina
  2. Carinissimo questo post!

    Valeria.
    http://myurbanmarket.blogspot.it
    http://www.facebook.com/ValeUrbanMarket

    RispondiElimina