Trench, un classico senza tempo




È uno di quei capi d’abbigliamento capace da solo di rendere più interessante qualsiasi look.
I suoi centimetri di tessuto hanno quell’ aria di vissuto, di storie da raccontare e di mistero.  Complici le molteplici pellicole che l’hanno immortalato. Stiamo parlando del trench.
Come non ricordare il celebre bacio tra Holly e Paul in Colazione da Tiffany? Sotto una scrosciante pioggia, Audrey Hepburn indossava un delicatissimo trench chiaro che le cingeva la vita.



Comodo e versatile, da indossare praticamente su tutto (o quasi). Con le ballerine rasoterra o con un tacco vertiginoso, con un jeans o con un tubino da sera.  Impeccabile in ogni occasione:  per fare la spesa, per un look da lavoro o per uscire la sera.
Protagonista nelle mezze stagioni da più di cent’anni.  Per questa primavera-estate 2012, così viva di colori pastello e sgargianti, il trench classico è perfetto da indossare con qualche accessorio dalle tinte forti.
Il trench (dall’inglese, trincea, nato come abbigliamento militare durante il primo conflitto mondiale) è oggi presente in vari tagli, dai più rigidi ai più morbidi e bon ton. Eccone alcuni.


Nessun commento:

Posta un commento